Appartamenti per vacanza a pochi passi dal centro storico di Marsala e dal mare


A 15 minuti
dall'aeroporto di Trapani

 

 

INFO E PREVENTIVI


 

 

 


  Per info e prenotazioni
telefona al 329 9735155 o
al 329 4847619
manda un'email a
info@lasalinella.it
      
Home Appartamenti Dove Siamo Marsala Escursioni Prezzi Contatti
Centro Storico Le Spiagge Lo Stagnone e le Saline

La Riserva dello Stagnone e Saline: A pochissimi km dal centro storico di Marsala, proseguendo verso Nord, e più precisamente verso Trapani, ci troviamo di fronte ad un paesaggio quasi surreale: la laguna dello Stagnone.
Riserva naturale e laguna più grande di tutta la Sicilia, si offre al visitatore in tutto il suo splendore: il mare, le isolette verdeggianti, i canneti, i mulini a vento, le bianche dune di sale, le tegole e… tramonti che tingono il cielo dei colori del porpora, dell’oro, del turchino.
La caratteristica della Riserva è sicuramente la presenza delle Saline, vasche artificiali per l’estrazione del sale, create sulla costa in tempi antichissimi e ancor oggi funzionanti. Nate infatti sotto la dominazione Fenicia, alternando momenti di floridezza a momenti di abbandono, sono giunte produttive fino a noi. Adesso una superba ma semplice combinazione di sole, acqua e vento crea un sale marino pregiatissimo, lavorato oggi come una volta.
E la presenza dei Mulini a vento, quasi tutti ristrutturati, e di queste enormi dune bianche di sale rende il paesaggio un quadro d’altri tempi. Tra i Mulini, uno, quello di Ettore Infersa, ospita il Museo del Sale.
E poi la flora tipica del Mediterraneo, la Palma nana, i fiori colorati in primavera, fanno da cornice a quelli che ormai sono i protagonisti dello Stagnone: gli uccelli migratori. Non è infatti difficile, soprattutto in determinati periodi dell’anno, imbattersi in Cavalieri d’ Italia, Anatre selvatiche, Aironi e Fenicotteri Bianchi o Rosa.
A volte invece in cielo volano i coloratissimi Kite, essendo la Laguna una zona ideale per chi pratica Kitesurf o Windsurf, in quanto l’acqua è poco profonda ed allo stesso tempo lo Stagnone è esposto a tutti i venti.

Mozia: Tra le basse acque della Riserva dello Stagnone affiorano 4 isolette. Tra queste l’isola Lunga, sabbiosa e verdeggiante, ideale per escursioni in canoa, pedalò o piccole imbarcazioni e Mozia, un vero e proprio museo allo scoperto della civiltà punico-fenicia. Sono solo poche centinaia di metri a separare l’isola di Mozia dalla terraferma. Anticamente una strada le collegava, adesso quest’ultima è sommersa, ma ancora visibile e percorribile con la bassa marea.
Oggi Mozia si raggiunge facilmente in 15 minuti con dei tipici barconi.
Quando si arriva ci si accorge che è un piccolo miracolo naturale e archeologico. L’escursione si fa a piedi lungo il perimetro dell’isola alla scoperta di mura, resti di antiche scale, abitazioni, mosaici e poi il Cothon, raro esempio di porto artificiale punico, il Tophet, l’area sacra dei sacrifici umani. Infine il Museo Whitaker a raccogliere tutti i reperti e a conservare la statua del Giovinetto in Tunica: bellissima statua greca a grandezza naturale, del V sec. a.C.

La Laguna dello Stagnone e Mozia sono sicuramente una tappa d’obbligo quando si arriva a Marsala, qualsiasi sia il periodo dell’anno. Consiglio una passeggiata in bicicletta, se il tempo è bello, un giro in canoa, e un aperitivo al tramonto: i colori di questo angolo di mare e terra resteranno ricordo indelebile nella mente…e nel cuore.

 

 
Centro Storico ...
Le Spiagge ...
Lo Stagnone e le Saline ...